Torna alla home --->
Contattami --->
0

Prima di acquistare un nuovo dominio: i miei 10 consigli

Quando devi scegliere un nuovo nome a dominio per un progetto è importante guardare un po’ oltre il mero indirizzo web del nuovo sito internet: questo nome a dominio sarà il punto focale sul web per un brand negli anni a venire.

È importante quindi fare un lavoro di analisi e controllo prima di acquistare un dominio e magari basare tutto il sito e la comunicazione su quella stringa.

E allora: come scegliere un nome a dominio? cosa considerare prima di acquistare un indirizzo web?
Ecco i miei 10 consigli prima di acquistare un nuovo dominio:

1. Controlla i competitors

Dai un’occhiata a cosa hanno scelto i tuo competitors o i leader del settore.

Nota che parole chiave possono aver usato e che estensione hanno scelto in base al loro business. È possibile che, per un dato settore, abbiano scelto di usare dei sinonimi o delle variazioni di parole chiave.

2. Rinuncia a parole gergali o di moda

Oggi può sembrare fico usare delle parole che sono nel gergo del tuo target o molto in voga. Ma immagina di averlo fatto 10 anni fa e di avere ancora un dominio con un termine ormai inutilizzato o poco moderno.

Risulterà obsoleto e poco legato alle attività più recenti che si svolgono.

Cerca anche di evitare parole gergali che possono rendere meno universale il nome e meno semplice da comprendere.

3. Non usare parole registrate

Con tutti questi nuovi TLD (Top Level Domain) ci sono spesso soggetti che acquistano domini associabili a brand registrati per avviare un business di prodotti affini a quel marchio (tipo acquistare Apple.dev per vendere computer o Nike.studio per pubblicizzare abbigliamento sportivo).

Beh, prima di tutto aspettatevi una lettera dagli uffici legali di questi brand…

E poi non è detto che faccia una buona impressione ai vostri utenti. Senza considerare che non sembra una buona strategia di brand a lungo termine.

4. Proteggi il tuo brand

E la stessa cosa che abbiamo detto prima può accadere al contrario: che qualcuno, trovando buona la vostra idea e il vostro sito, non tenti di acquistare un dominio simile e quindi di imitarvi.

È una buona idea cercare di acquistare più varianti del dominio scelto e quindi tutelare il vostro brand.

5. Controlla cosa si dice sui social media

Quando hai trovato un nome che pensi possa funzionare controlla prima che non vi siano altri progetti che lo utilizzano o se sui social media c’è già chi utilizza quel nome per qualche altro business.

Eviterai così di creare confusione in utenti che effettuano una ricerca online.

6. Rendilo semplice da scrivere e ricordare

Anche se un sito si posiziona in maniera eccellente per le ricerche sui motori, rimane importante che un indirizzo web rimanga leggibile e che si possa facilmente ricordare. Questo può limitare un po’ la scelta ma a volte può risultare veramente difficoltoso ricordare un indirizzo con parole, lettere, simboli e numeri.

Sapete cos’è il radio test? Si tratta di una prova per cui una cosa ascoltata si riesca poi a ricordare e scrivere.

Può essere importante quindi che il vostro dominio sia di facile comprensione durante una chiamata per poterlo ricordare e riscrivere dopo.

Cerca quindi di evitare parole dalla pronuncia incerta o confondibile e giochi di lettere che possono confondere sul modo di scrivere il dominio.

7. Corto è meglio

Come già detto, un buon dominio è facile da ricordare e renderlo corto aiuta molto. Se ci sono più parole è necessario ricordarle tutte e in ordine e gli errori di battitura possono essere un altro problema.

8. Guarda oltre il .com

Trovare un dominio .com corto e libero oggi è difficilissimo. Ma esistono oltre 300 TLD tra cui poter scegliere e che possono aiutare anche la lettura e la memorizzazione del dominio.

Ci sono ovviamente quelli geografici (.it per esempio) ma anche i nuovi TLD che possono essere parte stessa del nome del progetto: come .studio per esempio.

Alcuni brand, per esempio del.icio.us o instagr.am o bit.ly, usano i vari livelli del dominio per creare una parola.

9. Usare i trattini è un rischio

È possibile usare i trattini in un nome a dominio ma è un rischio. È pur sempre qualcosa di extra che un cliente deve ricordare di inserire e in quale punto.

C’è inoltre da notare che spesso i motori di ricerca associano i domini col trattino a siti di spam e c’è la possibilità che si venga penalizzati.

10. E ci sono anche i numeri

E anche i numeri potrebbero rendere meno semplice digitare il dominio: sarà un numero o sarà scritto a lettere?

Beh, se proprio non potete farne a meno potete pensare di registrare entrambe le versioni del dominio (con lettere e con numeri) fare un redirect e rendere più forte la vostra identità online evitando errori di scrittura.

Costruiamo qualcosa insieme?

Se hai un progetto o un'idea per cui uno sviluppatore come me potrebbe esserti utile, contattami e parliamone!

🤙 Contattami!

Contattami

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *